Italija

Oggi è venerdì 17, perché questa data porta sfortuna? E c’è chi soffre di eptacaidecafobia

Il Fatto Quotidiano - 8 min 54 sek ago

Venerdì 17 vade retro. Ogni tanto l’accoppiamento della sfortuna ritorna. Ma ogni volta ci chiediamo perché sarebbero proprio il 17 e il venerdì a portare così tanta iella? Nel mondo anglosassone, ad esempio, si cerca di toccar ferro venerdì 13, mentre in quello latino-americano ci si perde in gesti apotropaici martedì 13. Quindi il 17 come numero sfortunato e il venerdì accoppiato come giorno infausto è una superstizione meramente italiana. L’origine del disprezzo per il numero 17 pare risalga agli antichi greci, seguaci di Pitagora: il numero si trova tra il 16 e il 18, ovvero numeri che rispecchiavano perfettamente la rappresentazione di quadrilateri 4×4 e 3×6. Nell’Antico Testamento, invece, il 17 del secondo mese risulta la data di inizio del diluvio universale.

Nella Roma imperiale poi si usava scrivere “VIXI”, ovvero “ho vissuto”, “sono morto”. Scritta che nel Medioevo, grazie ad un alto tasso di analfabetismo e a un passaparola arcaico, è diventata iscrizione molto diffusa ma confusa con il numero 17 scritto XVII. Infine, ecco l’accoppiamento, ancora senza spiegazione tra il numero “sfortunato” e il giorno altrettanto sfortunato. L’unica cosa che si sa è che la superstizione legata a venerdì 17 ha comunque un nome: eptacaidecafobia.

L'articolo Oggi è venerdì 17, perché questa data porta sfortuna? E c’è chi soffre di eptacaidecafobia proviene da Il Fatto Quotidiano.

Kategorije: Italija

Roma, blitz di Prefettura e Regione nelle case occupate dai clan a Tor Bella Monaca

Corriere.it - 10 min 59 sek ago

Roma, blitz di Prefettura e Regione nelle case occupate dai clan a Tor Bella Monaca

All’alba l’operazione delle forze dell’ordine per liberare alcuni immobili in una torre Ater in ristrutturazione al civico 50 di viale Santa Rita da Cascia. Denunciato Giuseppe Moccia: trovati nell’appartamento che occupava abusivamente soldi e droga

Kategorije: Italija

Cina: focolaio in una scuola elementare, il bimbo in tuta bianca fa da solo la quarantena in ospedale

Corriere.it - 11 min 8 sek ago

 focolaio in una scuola elementare, il bimbo in tuta bianca fa da solo la quarantena in ospedale

Il focolaio scoppiato in una scuola elementare di Putian, città nella provincia orientale del Fujian

Kategorije: Italija

Torino, genitori portano figli a scuola prima dell’esito del tampone:  due classi in quarantena

Corriere.it - 12 min 55 sek ago

  due  classi in quarantena

I genitori, segnalati in Procura, si difendono: «Non hanno nessun sintomo». I ragazzi frequentano la scuola bilingue Saint-Denis. Era il primo giorno di lezione

Kategorije: Italija

Cina, i dati economici gonfiati nel rapporto della Banca Mondiale su pressioni di Kristalina Georgieva

Corriere.it - 13 min 9 sek ago

Cina, i dati economici gonfiati nel rapporto della Banca Mondiale su pressioni di Kristalina Georgieva

La pressione di Georgieva, allora chief executive della World Bank e diventata poi direttrice generale del Fondo Monetario Internazionale

Kategorije: Italija

X Factor, Manuel Agnelli gela il concorrente dal nome Fettuccine e lui risponde

Il Fatto Quotidiano - 15 min 5 sek ago

Al via le selezioni per la nuova edizione di X Factor 2021. Nella puntata andata in onda ieri 16 settembre su Sky e NOW, a far parlare è stato un episodio con protagonista Manuel Agnelli (in giuria insieme a Mika, Hell Raton e Emma Marrone). Il giudice, al termine dell’esibizione di un concorrente dal nome Fettuccine, ha bocciato il suo inedito “Sunny”.

Mentre gli altri giudici, pur riconoscendo un basso livello musicale, ne hanno premiato il ritmo (“Ce l’ho qua, in testa”, ha detto Emma), Agnelli invece ha sbottato: “Senti, io tutta questa coercizione per essere leggeri e felici proprio la trovo senza senso”. Poi, durissimo: “Ho cercato qualcosa in te e però non ho trovato niente. Per me è no“. Allora Fettuccine: “Mi dispiace Manuel, direi che non siamo lo stesso genere”. Ancora Manuel: “Questo è poco ma sicuro”, ha detto con un’espressione poco sunny.

La vera domanda è: voi siete sunny ???? o cloudy ☁️? #XF2021 pic.twitter.com/MPmmksIndH

— X FACTOR (@XFactor_Italia) September 16, 2021

L'articolo X Factor, Manuel Agnelli gela il concorrente dal nome Fettuccine e lui risponde proviene da Il Fatto Quotidiano.

Kategorije: Italija

La masterclass di Barbara Bouchet: una diva stracult al Museo del Cinema

Corriere.it - 15 min 18 sek ago

 una diva stracult al Museo del Cinema

Appuntamento con l’attrice lunedì 20 settembre alle 17

Kategorije: Italija

Numeri dell’epidemia in calo: l’indice Rt passa da 0,92 a 0,85, scende anche l’incidenza 

Corriere.it - 15 min 53 sek ago

 l’indice Rt passa da 0,92 a 0,85, scende anche l’incidenza 

Gli aggiornamenti sul Coronavirus di venerdì 17 settembre

Kategorije: Italija

Vaccini anti Covid, l’allarme dell’Oms: “Carenza di dosi in Africa può causare nuove varianti. Grave ritardo nelle spedizioni”

Il Fatto Quotidiano - 19 min 20 sek ago

I dati parlano chiaro: su 5,7 miliardi di dosi di vaccino anti Covid somministrate nel mondo, solo il 2% fa riferimento all’Africa. Una carenza cronica dopo che il programma Covax ha ridotto le spedizioni programmate e che ha fatto scattare la nuova allerta dell’Organizzazione mondiale della Sanità. L’allarme dell’Oms è chiaro: “Così si aumenta il rischio di nuove e mortali varianti”. Solo il 17% della popolazione africana sarà immunizzata entro la fine di quest’anno rispetto all’obiettivo del 40% dell’Oms. “La sconcertante disuguaglianza e il grave ritardo nelle spedizioni dei vaccini minacciano di trasformare aree dell’Africa…in terreni fertili per varianti resistenti al vaccino”, ha detto Matshidiso Moeti, direttrice dell’Oms per l’Africa. “Questo potrebbe riportare il mondo intero alla casella di partenza”, ha aggiunto. Data la carenza globale di dosi, Covax – il programma internazionale che ha come obiettivo l’accesso equo ai vaccini contro il coronavirus – ne invierà circa 150 milioni in meno rispetto a quanto pianificato, mentre le 470 milioni di dosi attese permetteranno di immunizzare solo il 17% della popolazione africana entro il 3i dicembre.

Il direttore dell’Organizzazione mondiale della sanità per l’Africa ha riferito che i casi di Covid-19 in tutto il continente sono diminuiti del 30% la scorsa settimana. Tuttavia, ha aggiunto, la circostanza non è rassicurante data la terribile carenza di vaccini. Moeti ha sottolineato che solo il 3,6% della popolazione africana è stato completamente immunizzato, osservando che i divieti di esportazione e l’accumulo di dosi di vaccino da parte dei paesi ricchi ha portato a “una strozzatura” sulle forniture di vaccini all’Africa. “Finché i paesi ricchi escluderanno Covax e l’Unione africana dal mercato, l’Africa non raggiungerà i suoi obiettivi di vaccinazione”, ha precisato Moeti. Che ha poi ricordato che anche se tutte le spedizioni di vaccini pianificate da Covax e altri attori dovessero arrivare nel continente entro la fine dell’anno, l’Africa sarà comunque ancora indietro di almeno 500 milioni di dosi rispetto all’obiettivo iniziale dei leader del continente di vaccinare il 60% della popolazione entro la fine dell’anno. Il dottor Ayoade Olatunbosun-Alakija, presidente dell’African Vaccine Delivery Alliance, ha affermato che alcuni paesi hanno donato vaccini che sarebbero scaduti entro circa sei settimane, rendendo difficile la possibilità di realizzare le somministrazioni prima della data di scadenza del siero.

Tornando ai dati, nel mondo sono state oltre 5,7 miliardi le dosi di vaccino Covid-19 somministrate, ma solo il 2% come detto è andato a persone che vivono in Africa. L’Agenzia delle Nazioni Unite esorta ogni paese a vaccinare almeno il 40% della popolazione entro la fine del 2021 e spera di arrivare al 70% della popolazione mondiale entro la metà del prossimo anno. Tuttavia, ha sottolineato il direttore generale dell’Oms Tedros Adhanom Ghebreyesus, in Africa, dove vivono oltre 1,2 miliardi di persone, solo due paesi hanno raggiunto l’obiettivo del 40%, il più basso. “Questo non è perché i paesi africani non hanno la capacità o l’esperienza per lanciare i vaccini Covid-19. È perché sono stati lasciati indietro dal resto del mondo”, ha aggiunto il dg dell’Oms. Questo rende tutti i paesi del mondo più vulnerabili. “Più a lungo persiste la disuguaglianza vaccinale – ha proseguito – più il virus continuerà a circolare e a cambiare, più a lungo continuerà la disgregazione sociale ed economica e maggiori saranno le possibilità che emergano più varianti che rendono i vaccini meno efficaci”. Ai paesi con alti livelli di copertura, l’Oms chiede di adempiere immediatamente ai loro impegni di condivisione delle dosi. “Non saremo in grado di raggiungere il 60% della nostra popolazione completamente immunizzata – ha sottolineato John Nkengasong, direttore dell’Africa Centres for Disease Control and Prevention (Cdc) – se non esploriamo e dispieghiamo completamente il potere della partnership, il potere della cooperazione e il potere della solidarietà”.

“È da aprile 2020 che i leader europei promettono di far sì che i vaccini contro il Covid-19 siano ‘un bene pubblico globale davvero unitariò, ma nei fatti, osserva Medici Senza Frontiere (MSF), l’Ue ha costantemente ostacolato le proposte avanzate al fine di ottenere la produzione, la fornitura e la distribuzione equa di vaccini e di terapie”. “All’Ue piace dipingersi come un leader in fatto di equità dei vaccini” dichiara il dottor Christos Christou, presidente internazionale di MSF. “Il divario tra la retorica dell’UE sul fermare la pandemia di Covid-19 e le sue azioni è tuttavia imbarazzante. L’Ue, infatti, continua a ostacolare le iniziative che permetterebbero ad altri paesi di produrre in autonomia i vaccini e altre terapie, mentre le dosi promesse non sono state condivise in modo tempestivo”. L’Ue è uno dei principali finanziatori del Covax, il meccanismo di approvvigionamento globale che mira ad acquistare e distribuire equamente i vaccini contro il Covid-19. Ma prenotando miliardi di dosi al di fuori del Covax, l’Ue e gli altri paesi ad alto reddito hanno di fatto marginalizzato e compromesso il funzionamento del sistema. Come risultato, il Covax è stato lasciato senza opzioni d’acquisto, continua MSF in una nota. Mentre l’Ue ha raggiunto accordi per 4.5 miliardi di dosi per una popolazione di 450 milioni di persone (pari a dieci dosi per abitante), il Covax ha distribuito solamente 250 milioni di vaccini rispetto all’obiettivo iniziale di due miliardi di dosi destinate ai paesi a basso e medio reddito, scrive ancora MSF. “L’Ue sembra dare priorità agli interessi della propria industria farmaceutica piuttosto che offrire più ampi benefici per la salute e rispondere ai bisogni medici globali causati dalla pandemia, inclusi quelli dei propri cittadini” continua Christou. “Il risultato è che una larga parte della popolazione globale al momento non è vaccinata, dando la possibilità al virus di mutare in nuove varianti”.

L'articolo Vaccini anti Covid, l’allarme dell’Oms: “Carenza di dosi in Africa può causare nuove varianti. Grave ritardo nelle spedizioni” proviene da Il Fatto Quotidiano.

Kategorije: Italija

Addio a Filippo, 51 anni, velista e golfista: il male l'ha portato via in due mesi

Il Gazzettino.it - 22 min ago
FIESSO D'ARTICO - Mercoledì è mancato Filippo Zuin, fiessese di 51 anni. Era ricoverato all?ospedale di Pavia dove si stava curando per la malattia con la quale lottava...
Kategorije: Italija

Salone del Camper con 600 le anteprime, l'outdoor non conosce crisi. A Parma 200 espositori, aperto fino al 19/9

Ilmessaggero.it - 22 min 7 sek ago
PARMA - Seicento modelli, oltre 200 espositori provenienti da 15 Paesi: la dodicesima edizione del Salone del camper di Fiere di Parma, in corso fino al 19 settembre, la seconda in tempi di...
Kategorije: Italija

Claudia Rivelli, la sorella di Ornella Muti finisce sotto processo: «Droga? È solo sapone»

Ilmessaggero.it - 22 min 7 sek ago
Quando i poliziotti la hanno arrestata per detenzione di droga, ha provato a giustificarsi: quel pacco consegnato a casa sua da un corriere non conteneva sostanze stupefacenti, ma semplicemente...
Kategorije: Italija

Green pass obbligatorio al lavoro, negli uffici restano mascherine e distanze. Più presenze nella Pa

Ilmessaggero.it - 22 min 7 sek ago
Il green pass è solo il primo tassello del ritorno alla normalità nel mondo del lavoro. Vaccino e tamponi permetteranno ai lavoratori di recarsi sul posto di lavoro in maggiore...
Kategorije: Italija

Comunali a Roma, i cittadini bocciano rifiuti e trasporti

Corriere.it - 22 min 14 sek ago

Comunali a Roma, i cittadini bocciano rifiuti e trasporti

Il sondaggio Ipsos per il Corriere della Sera (oltre 5.400 intervistati tra i 6 e il 13 settembre) stima il centrodestra al 39%, il centrosinistra al 31, Raggi al 14, Calenda al 10. Al ballottaggio Roberto Gualtieri avrebbe la meglio su Enrico Michetti

Kategorije: Italija

Leicester-Napoli, arrestati 12 tifosi azzurri per i disordini dopo la partita

Corriere.it - 22 min 31 sek ago

Leicester-Napoli, arrestati 12 tifosi azzurri per i disordini dopo la partita

Lancio di bottiglie dal settore ospiti dopo il fischio finale, poi scontri con la polizia. Il giorno successivo il fermo degli ultras partenopei

Kategorije: Italija

Ultimi sondaggi Roma, al ballottaggio sfida Michetti-Gualtieri ma un elettore su quattro non ha ancora deciso per chi votare

Il Fatto Quotidiano - 29 min 5 sek ago

Enrico Michetti avanti, Roberto Gualtieri dietro. Poi al ballottaggio i rapporti di forza s’invertono col candidato del centrosinistra in vantaggio su quello del centrodestra di tre punti percentuali. A due settimane dalle elezioni è questo il quadro nella corsa a sindaco di Roma, dove comunque almeno un cittadino su quattro non ha scelto per chi votare. A fotografarlo sono due sondaggi: quello di Swg per il Messaggero e quello di Ipsos per il Corriere della Sera. Il 3 e 4 ottobre si candidano a fare il primo cittadino della Capitale ben 22 candidati. I due sondaggi, chiaramente, fanno il punto sulle candidature principali. Il Corriere della Sera attribuisce il terzo posto alla sindaca uscente, Virginia Raggi con il 15,5%, seguita da Carlo Calenda con il 14%. Posizioni invertite per il sondaggio del Messaggero che vede il candidato di Azione al terzo posto con una forchetta tra il 18 e il 22%, mentre accredita all’esponente di M5s una percentuale che oscilla tra il 15 e il 19%.

Per Michetti, invece, Ipsos vede un consenso con un range 29-33% mentre Gualtieri è al 26-30%. Swg accredita il candidato di centrodestra al 36% e quello che potrebbe essere il suo sfidante al ballottaggio al 28,5%. Ambedue i sondaggi danno l’ex ministro dell’Economia di Giuseppe Conte in pole per il successivo ballottaggio del 17-18 ottobre. Secondo Swg Gualtieri vincerebbe per 58 a 42, forte dell’arrivo di una quota dei voti andati ai Calenda e a Raggi in prima battuta. L’esponente dem vincerebbe anche per la rilevazione dell’istituto di Nando Pagnoncelli, ma con una percentuale minore: 53 a 47. Il centrodestra si sarebbe aspettato – ma questi sono sondaggi, poi bisognerà contare i voti reali – uno stacco maggiore alla fine del primo turno tra Michetti e Gualtieri, calcolando la forza dei partiti della coalizione a Roma. E invece Michetti prende meno voti rispetto a quelli delle liste a lui collegate (queste al 34,5, lui come candidato sindaco non più del 33). La partita naturalmente è aperta. E intanto va registrato che, rispetto a un altro sondaggio Swg, di una settimana fa, Michetti e Calenda stavano un punto sopra rispetto ai dati di questa nuova fotografia, mentre Gualtieri stava un punto sotto e quindi avrebbe guadagnato un punto in una settimana. Come dire: a 14 giorni dal voto è ancora tutto aperto, visto che gli indecisi per Swg sono ancora il 19%, un elettore su cinque.

Riguardo alle preferenze di lista Ipsos accredita il Pd del 22,8%, FdI si attesta al 18,2%, la Lega al 14%, i 5 stelle al 10,9% e Forza Italia-Udc al 4,8%. Confrontando i voti attribuiti alle coalizioni con quelli stimati per i candidati si osserva che Michetti e Gualtieri otterrebbero meno voti rispetto alle coalizioni che li sostengono. La distanza è di circa tre punti: le liste del centrodestra sono date al 39,4% (con Michetti al 36), quelle del centrosinistra al 31,6 (con Gualtieri al 28,5). Invece Raggi e Calenda sono accreditati di un risultato superiore a quello della lista: la sindaca prenderebbe un punto in più (M5s più le due civiche si fermano al 14,3%), l’ex ministro di Matteo Renzi addirittura il 4% in più rispetto alla sua unica lista che si ferma al 10. Anche il sondaggio del Corriere registra un’alta percentuale di indecisi, fissi al 32,8%: addirittura quasi un elettore su tre.

L'articolo Ultimi sondaggi Roma, al ballottaggio sfida Michetti-Gualtieri ma un elettore su quattro non ha ancora deciso per chi votare proviene da Il Fatto Quotidiano.

Kategorije: Italija

Giulia De Lellis a cuore aperto: “Oggi giornata di esami completa. Fatto il tampone, sono un po’ provata”. Poi lo sfogo: “Piedi sporchi? Basta domande”

Il Fatto Quotidiano - 32 min 24 sek ago

“Oggi giornata di esami completa! E per chiudere in bellezza anche un bel tampone, che consiglio di fare sempre”, così Giulia De Lellis in una Instagram story pubblicata ieri 16 settembre. L’influencer da 5 milioni di follower ha spiegato infatti che non sta attraversando un bel momento dal punto di vista della salute: “Sono un po’ provata perché ho ricevuto delle risposte che non mi piacciono molto ma spero di sistemare tutto il prima possibile..”. Poi ha aggiunto: “Ascoltate sempre il vostro corpo, vi prego! Vi lascio immaginare il mio stato d’animo..”. Infine ha concluso: “Almeno sono negativa”. Cosa starà succedendo alla ‘Giulietta’ di Uomini e Donne? Lei non si è sbilanciata, ha scritto solamente: “Tolto un paio di litri di sangue (scherzo ma non troppo).. ora colazione, meritata!”.

Per consolarsi ha deciso di rispondere ad alcune domande dei fan: dai consigli sull’amore, ai tradimenti, fino alle rivelazioni personali: “Vado in terapia, lo consiglio a tutti”. Ad un certo punto, però, sembra aver perso la pazienza. Un utente, infatti, le ha chiesto: “Ti sei mai fatta leccare i piedi sporchi?” e lei: “Una cosa che volevo dirvi da tanto: su Instagram ci sono veramente dei fissati per i piedi. Ma proprio tanto!! Ma troppo.. Ma sempre!! Rido e ho paura. Fate solo domande su sti ca**o di piedi!“.

L'articolo Giulia De Lellis a cuore aperto: “Oggi giornata di esami completa. Fatto il tampone, sono un po’ provata”. Poi lo sfogo: “Piedi sporchi? Basta domande” proviene da Il Fatto Quotidiano.

Kategorije: Italija

Nautica, la domanda di yacht vola: fatturato a +23%, crescono gli addetti

Corriere.it - 32 min 37 sek ago

 fatturato a +23%, crescono gli addetti

Nel 2020 si è attestato a 4,66 miliardi di euro e per quest’anno si prevede un’ulteriore crescita. I dai sono stati resi noti dal presidente di Confindustria Nautica, Saverio Cecchi, durante l’inaugurazione del Salone Nautico di Genova, in programma fino al 21 settembre

Kategorije: Italija

Bluegame (Sanlorenzo), innovazione e design sofisticato: perché il BGX72 è rivoluzionario

Corriere.it - 34 min 29 sek ago

 perché il BGX72 è rivoluzionario

Con il suo exterior design sofisticato e un layout tutto personalizzabile, questo 22 metri del brand di Sanlorenzo è il risultato di un lavoro di squadra, che ha portato la BG72 a vincere a Cannes il premio Best Innovation Yacht

Kategorije: Italija

Due ragazzi e un camper verso  le Montagne Rocciose: Gabby scomparsa, Brian non parla

Corriere.it - 35 min 18 sek ago

 Gabby scomparsa, Brian non parla

Un viaggio finito male: i sorrisi su Instagram, le nozze in vista, poi le liti e il mistero. La polizia li aveva fermati nello Utah dopo un alterco. E loro: ci amiamo, lasciateci andare

Kategorije: Italija
Syndicate content