Italija

Merkel a Conte alla fine della conferenza stampa: “Sono molto curiosa di sapere come andrà a finire con Autostrade”

Il Fatto Quotidiano - 2 uri 45 min ago

Angela Merkel ha chiuso la conferenza stampa del castello di Meseberg con il presidente del Consiglio, Giuseppe Conte, con una nota sul dossier italiano Autostrade. “Si è parlato tanto di autostrade oggi qui. Sono proprio curiosa di sapere come andrà questo Consiglio dei ministri di domani”. Le decisioni su Aspi hanno anche un risvolto tedesco. Allianz, il principale gruppo banco-assicurativo del Paese, è tra i principale investitori in Autostrade per l’Italia e ne detiene attraverso la controllata Appia Investments il 6,94 per cento per un valore superiore a 800 milioni di euro.

L'articolo Merkel a Conte alla fine della conferenza stampa: “Sono molto curiosa di sapere come andrà a finire con Autostrade” proviene da Il Fatto Quotidiano.

Kategorije: Italija

Il ricordo di Giorello. Nell’App focus sui giochi e videogame «giurassici»

Corriere.it - 2 uri 49 min ago

Il ricordo di Giorello. Nell’App focus sui giochi e videogame «giurassici»

Nell’inserto il libro del paleontologo Donald R. Prothero (Aboca) che raccoglie 25 storie di dinosauri. Nell’extra dell’App i giochi e i videogiochi che si inspirano ai giganti estinti

Kategorije: Italija

Scuola, è scontro sugli stipendi: «Aumenti ai presidi e non ai prof»

Corriere.it - 3 ure 16 min ago

 «Aumenti ai presidi e non ai prof»

Gli attacchi della senatrice Laura Granato. La replica stizzita dei presidi. «L’aumento del Fondo serve a scongiurare la riduzione degli stipendi»

Kategorije: Italija

Lombardia, da mercoledì mascherina all'aperto solo se manca distanza

Ilmessaggero.it - 3 ure 19 min ago
Cambiano le regole coronavirus. In Lombardia da mercoledì 15 la mascherina dovrà essere mantenuta all'aperto ma solo se non si potrà assicurare il distanziamento...
Kategorije: Italija

Virus, la scoperta degli scienziati britannici: gli anticorpi del lama neutralizzano il Covid

Ilmessaggero.it - 3 ure 21 min ago
Ultima novità sul coronavirus. Dai lama minuscoli alleati contro il virus di Covid-19. Due nano-corpi - varianti piccoli e stabili degli anticorpi - derivati ??appunto dai lama, possono...
Kategorije: Italija

Rifiuti Roma, sequestrato dalla Procura il Tmb Ama di Rocca Cencia

Ilmessaggero.it - 3 ure 21 min ago
La procura di Roma ha sequestrato in maniera cautelativa il Tmb di Rocca Cencia di Ama, l'impianto con il quale la municipalizzata dei rifiuti capitolini stabilizza i rifiuti indifferenziati....
Kategorije: Italija

Coronavirus, via l’obbligo di mascherina all’aperto in Lombardia: “Indossarla solo se non si può garantire il distanziamento”

Il Fatto Quotidiano - 3 ure 23 min ago

Con i dati sul coronavirus che continuano a mostrare un calo dei contagi, seppur con andatura altalenante, anche la Lombardia ha deciso di allentare sull’obbligo di indossare la mascherina. Dal 15 luglio, secondo quanto si legge nella nuova ordinanza regionale che sarà firmata domani dal presidente Attilio Fontana, la protezione per bocca e naso dovrà essere mantenuta all’aperto ma solo se non si potrà assicurare il distanziamento interpersonale anti-contagio. Nel provvedimento del governatore, che recepisce le indicazioni del comitato tecnico-scientifico riunitosi lunedì pomeriggio in Regione, si specifica che l’obbligo rimane invece nei luoghi pubblici chiusi e sui mezzi di trasporto.

A quanto si apprende da fonti di Palazzo Lombardia, dunque, la mascherina dovrà comunque essere portata con sé. In regione l’obbligo di coprire naso e bocca anche all’aperto con mascherine o altri indumenti come sciarpe e foulard era stato rinnovato il 29 giugno fino al 14 luglio, con l’ultima ordinanza regionale.

L'articolo Coronavirus, via l’obbligo di mascherina all’aperto in Lombardia: “Indossarla solo se non si può garantire il distanziamento” proviene da Il Fatto Quotidiano.

Kategorije: Italija

Migranti, il piano del Viminale: subito nave-quarantena o piano-B con positivi in caserme

Il Fatto Quotidiano - 3 ure 26 min ago

O una nave- quarantena da avere subito a disposizione, oppure un piano B: i positivi al Covid verranno accolti a terra in strutture che danno adeguate garanzie di isolamento, come le caserme. È quello che prevede il Viminale per i migranti. “Non vogliamo gravare sulle comunità”, ha sottolineato la ministra dell’Interno Luciana Lamorgese, dopo le proteste ed i blocchi stradali di Amantea, in provincia di Cosenza. Attualmente c’è un traghetto a Porto Empedocle, il Moby Zaza, che ospita migranti contagiati. La concessione (si parla di 1,2 milioni di euro più Iva di costo per 30 giorni) è in scadenza ed è stata prorogata per altri 10 giorni in modo da consentire la conclusione del periodo di quarantena per le persone a bordo.

Poi servirà una nuova nave, da dislocare tra Sicilia e Calabria, per accogliere gli eventuali positivi che sbarcheranno nei prossimi giorni. Ma la ricerca non è facile. Per il periodo estivo, con le navi quasi tutte già impegnate e per la tipologia che serve, con spazi e presidi sanitari adeguati. Una prima gara, ha spiegato la ministra, “è andata deserta. Ora l’abbiamo fatta con procedura accelerata e nel giro di due giorni dovremmo vedere se c’è qualcuno. Penseremmo di sì perché ci è arrivata notizia di qualche società interessata”. L’alternativa è quella di trovare strutture adatte a terra, che diano garanzie dal punto di vista della protezione dall’esterno e non facciano scattare rivolte tra i cittadini come avvenuto in Calabria. Il Viminale pensa quindi a sedi militari, come caserme, che saranno vigilate con un dispositivo rafforzato cui contribuiranno, come accaduto ad Amantea, anche le forze armate.

Il problema contingente del Coronavirus si inserisce naturalmente nel più ampio problema della crescita dei flussi migratori, dall’Africa e dall’Est (già 9mila gli arrivi nel 2020, il triplo del 2019). Con sempre più sbarchi autonomi e, dunque, non controllabili. Per questo Lamorgese cerca alleati sia in Europa che nella sponda Sud del Mediterraneo. Oggi ha promosso una videoconferenza con i Commissari europei Ylva Johansson e Olivér Várhelyi, i ministri dell’Interno di Germania, Francia, Spagna e Malta e gli omologhi di Libia, Tunisia, Algeria, Marocco e Mauritania. Una dichiarazione congiunta alla fine ha messo nero su bianco l’impegno a “ridurre la sofferenza umana, combattere lo sfruttamento delle persone vulnerabili e la perdita di vite in mare e a terra”. Saranno utilizzati, ha spiegato la ministra, “tutti gli strumenti disponibili, compresi i partenariati bilaterali per individuare e perseguire le reti criminali che sfruttano le persone più vulnerabili”.

L'articolo Migranti, il piano del Viminale: subito nave-quarantena o piano-B con positivi in caserme proviene da Il Fatto Quotidiano.

Kategorije: Italija

L’attrice di Glee Naya Rivera scomparsa, trovato un corpo nel lago

Corriere.it - 3 ure 29 min ago

 L’attrice di Glee Naya Rivera scomparsa, trovato un corpo nel lago

I sommozzatori impegnati nella ricerca dell’attrice Naya Rivera hanno trovato un corpo sul fondo del lago Piru, in California. Lo riferisce la Bbc. La 33enne star della serie tv «Glee» è dispersa da giovedì scorso, dopo essere uscita in barca sul lago assieme al figlio piccolo

Kategorije: Italija

Autostrade, Conte: “In caso di revoca abbiamo soluzioni. Tutti i ministri conosceranno i dettagli del dossier, la decisione è del governo”

Il Fatto Quotidiano - 3 ure 39 min ago

Chi prenderà il posto di Autostrade per l’Italia in caso di revoca? “Ovviamente se arriveremo a quello, abbiamo delle soluzioni“. Ha risposto così il presidente del Consiglio, Giuseppe Conte, in conferenza stampa a Meseberg con la cancelliera tedesca Angela Merkel, alla domanda relativa a ciò che accadrà nel Consiglio dei ministri di domani in cui verrà verosimilmente presa una decisione sulle concessioni autostradali.

L'articolo Autostrade, Conte: “In caso di revoca abbiamo soluzioni. Tutti i ministri conosceranno i dettagli del dossier, la decisione è del governo” proviene da Il Fatto Quotidiano.

Kategorije: Italija

Merkel: “Da italiani disciplina ammirabile, superiamo insieme crisi economica e sociale”

Il Fatto Quotidiano - 3 ure 50 min ago

L’Italia è stata colpita “in modo particolare” dalla pandemia di Covid-19, “molte persone hanno perso la vita. L’Italia ha fatto grandi sacrifici”, per una crisi scoppiata “senza che nessuno ne avesse colpa”. Occorre dunque “superarne le conseguenze in maniera solidale“. Lo sottolinea la cancelliera tedesca Angela Merkel, in conferenza stampa al termine del bilaterale con il presidente del Consiglio, Giuseppe Conte, nel castello barocco di Meseberg, nel Brandeburgo, a una settantina di chilometri da Berlino. Merkel ha anche aggiunto che “gli italiani e le italiani hanno dato prova di ammirabile disciplina“.

L'articolo Merkel: “Da italiani disciplina ammirabile, superiamo insieme crisi economica e sociale” proviene da Il Fatto Quotidiano.

Kategorije: Italija

Roma, sequestro del Tmb Ama di Rocca Cencia: rifiuti putrescenti e sotto gli standard. Sei indagati

Corriere.it - 3 ure 52 min ago

 rifiuti putrescenti e sotto gli standard. Sei indagati

Nell’impianto non si potrà procedere allo smaltimento e alla stabilizzazione dei rifiuti organici. Sei indagati, fra cui il direttore operativo

Kategorije: Italija

Thyssen, il premier Conte ha consegnato a Merkel la lettera dei familiari delle vittime

Il Fatto Quotidiano - 3 ure 57 min ago

Una lettera scritta dai familiari delle vittime del rogo Thyssenkrupp. È quella consegnata dal premier Giuseppe Conte ad Angela Merkel nel corso del bilaterale nel castello di Meseberg. Il premier aveva ricevuto i familiari degli operari deceduti nell’incendio del 2007 lo scorso 26 giugno, assieme al ministro della Giustizia Alfonso Bonafede e alla sindaca di Torino Chiara Appendino.

In quell’occasione il capo dell’esecutivo aveva promesso ai familiari delle vittime che avrebbe consegnato personalmente la missiva alla cancelliera. I familiari erano intenzionati a recarsi in Germania, per chiedere un incontro con Merkel e con il giudice che ha autorizzato la semilibertà ai due manager tedeschi. Nel corso di un incontro a palazzo Chigi, Conte consigliò loro di scrivere una lettera indirizzata alla Merkel, che avrebbe recapitato lui stesso alla cancelliera, cosa che ha fatto oggi.

Venerdì scorso il guardasigilli Bonafede aveva spiegato che dopo l’ingresso in carcere di Gerald Priegnitz, avvenuto all’inizio del mese, anche l’altro manager del gruppo tedesco, Harald Espenhahn, avrebbe iniziato aa scontare la sua pena entro il 16 luglio prossimo. I due dirigenti sono stati condannati in via definitiva per omicidio colposo al termine di un lungo iter giudiziario. Per entrambi, però, la procura tedesca di Essen ha concesso il regime di semilibertà: potranno andare a lavoro ogni giorno e tornare nel penitenziario solo per la notte.

La notizia dell’imminente arrivo in cella anche di Espenhahn, ex amministratore delegato dello stabilimento piemontese, è stata fornita dal ministro tedesco del Land Nord Reno-Westfalia. Nella sua missiva indirizzata a Roma ha fornito tutte le informazioni riguardo all’esecuzione della pena prevista per il manager, inflitta da giudici italiani ma applicata in territorio tedesco. “Il ministro Bonafede”, come si legge in una nota di via Arenula, ha quindi “informato i familiari delle vittime, segnalando inoltre che, a breve, avrà luogo un incontro al ministero” con il loro legale.

L'articolo Thyssen, il premier Conte ha consegnato a Merkel la lettera dei familiari delle vittime proviene da Il Fatto Quotidiano.

Kategorije: Italija

Coronavirus, “chi è stato infettato può contrarlo di nuovo e con sintomi più gravi”. L’ipotesi di uno studio italiano

Il Fatto Quotidiano - 3 ure 57 min ago

Chi ha già contratto il Sars-Cov-2 non solo potrebbe ammalarsi di nuovo, ma addirittura presentando sintomi più gravi. Mentre i centri di ricerca di tutto il mondo continuano gli studi per produrre una cura o un vaccino, l’ipotesi avanzata da un gruppo di esperti italiani e pubblicata sulla rivista scientifica BMJ Global Health, se confermata, potrebbe cambiare completamente l’approccio di ricercatori e medici alla cura e alla prevenzione contro il Covid-19.

Lo studio, realizzato da sette ricercatori italiani e con primo firmatario Luca Cegolon, medico epidemiologo presso l’Ausl 2 di Marca Trevigiana di Treviso, si concentra proprio sul tema dell’immunizzazione di un individuo dopo aver contratto il nuovo virus. In particolare, l’aspetto da definire è la durata degli anticorpi anti-Covid e se questi diano alla persona un’immunità permanente dopo il primo contagio.

Gli scienziati italiani hanno formulato la propria ipotesi basandosi sulle caratteristiche fino ad oggi conosciute del Sars-Cov-2, le reazioni delle persone che sono state infettate e facendo dei paralleli con altri tipi di coronavirus simili a quello che si è diffuso in tutto il mondo dall’inizio del 2020. Proprio analizzando i coronavirus umani, famiglia alla quale appartiene il Sars-Cov-2, gli scienziati hanno rilevato che 4 dei 7 ceppi conosciuti creano sindromi respiratorie lievi e tutti causano re-infezioni, indipendentemente dall’immunità umorale che si acquisisce dopo essere guariti dalla malattia. Nei casi più gravi conosciuti, il Mers-Cov e il Sars-Cov, che sono anche quelli più simili per caratteristiche al nuovo Sars-Cov-2, rispettivamente con una somiglianza genomica del 50% e del 79%, è stato identificato un fenomeno noto come Antibody Dependent Enhancement (Ade): in pratica, il legame tra virus e anticorpi crea le condizioni per permettere una nuova infezione che si può anche presentare con una maggiore virulenza, così come accade, oltre che in questi coronavirus, anche con i flavivirus come la Dengue, il West Nile, la Febbre Gialla e la Zika. Tradotto: in caso di seconda ondata, chi ha già contratto il virus potrebbe ammalarsi di nuovo e in forma più grave.

Oltre alle caratteristiche simili di Sars-Cov-2 con Sars-Cov e Mers-Cov, che fanno quindi ipotizzare che il fenomeno Ade possa replicarsi anche con quest’ultimo virus, gli scienziati hanno anche rilevato che questo meccanismo in questi altri due coronavirus presenta caratteristiche molto simili al quadro clinico dei casi critici di Covid-19: polmonite interstiziale con Sindrome da distress respiratorio acuto (Ards), linfopenia, aumento dei neutrofili, tempesta di citochine, forte riduzione dell’interferone. “Le analogie – ha specificato Cegolon parlando a Repubblica – sono molte, come dimostra la diminuzione dei livelli dell’interferone, che serve a difenderci dalle infezioni, e dei linfociti mentre aumentano i fagociti che sono responsabili di un quadro polmonare gravemente compromesso e caratterizzato da una tempesta di citochine”. Ma l’ipotesi degli scienziati italiani potrà eventualmente avere conferme su larga scala solo in caso di una seconda ondata che esporrebbe di nuovo al virus persone già risultate positive in questa prima parte del 2020.

Mentre in tutto il mondo stanno proseguendo gli studi per individuare una cura alla malattia e un vaccino che limiti le possibilità di contagio, l’ipotesi del team italiano apre a una prospettiva preoccupante. “Per nessun coronavirus è mai stato possibile produrre e commercializzare un vaccino efficace finora, neppure per quelli temibili che, come il Sars-CoV-2, causano sindromi respiratorie acute severe, cioè il Middle-East Respiratory Coronavirus (Merc-CoV) ed il Sars-CoV che causò la famosa epidemia cinese nel 2003″, continua Cegolon. Questo perché il meccanismo che ne ha impedito la produzione fino ad ora non è ancora chiaro: “Ma sicuramente l’immunità umorale, cioè gli anticorpi prodotti in seguito ad una prima infezione – conclude il ricercatore – non sembrano avere un ruolo protettivo. Ed infatti i coronavirus sono noti per causare re-infezioni, indipendentemente dall’immunità acquisita”.

L'articolo Coronavirus, “chi è stato infettato può contrarlo di nuovo e con sintomi più gravi”. L’ipotesi di uno studio italiano proviene da Il Fatto Quotidiano.

Kategorije: Italija

Autostrade, Zingaretti schiera il Pd con Conte: «Lettera Aspi deludente»

Il Gazzettino.it - 4 ure 1 min ago
Nicola Zingaretti, segretario del Pd, fa asse con il premier Conte e schiera i dem sulla vicenda Autostrade. «La lettera di Aspi al Governo è deludente e conferma ulteriormente...
Kategorije: Italija

Rinchiusa per 22 anni in un tugurio senza bagno dal fratello, liberata dai servizi sociali

Ilmessaggero.it - 4 ure 6 min ago
Viveva segregata in una casa-tugurio, a Minya (Egitto), priva anche dei servizi igienici, costretta a stare perlopiù a terra, in condizioni igieniche decisamente precarie. A rinchiudere Faida,...
Kategorije: Italija

«Ghost» compie 30 anni, i segreti di un trionfo dell’amore pop (con nascosti risvolti politici)

Corriere.it - 4 ure 10 min ago

«Ghost» compie 30 anni, i segreti di un trionfo dell’amore pop (con nascosti risvolti politici)

Il film diretto da Jerry Zucker nel 1990 esaltò Demi Moore e Patrick Swayze e incredibile fu il successo di pubblico. Ma non è solo un grande classico dell’entertainment

Kategorije: Italija
Syndicate content