Italija

Sara Pedri, gli ispettori inviati dal ministero della Salute: “Gestione dei turni senza logica, richieste di disponibilità inutili”

Il Fatto Quotidiano - 1 ura 12 min ago

“Richieste di disponibilità inutili. I professionisti non venivano poi utilizzati. La gestione dei turni appare senza logica”. È una delle conclusioni a cui sono arrivati gli ispettori del ministero della Salute, chiamati a valutare la gestione del reparto di ginecologia e ostetricia del Santa Chiara di Trento e l’operato dell’ormai ex primario Saverio Tateo su cui pende la richiesta di licenziamento proposta dalla commissione disciplinare dell’azienda sanitaria provinciale e su cui dovrà esprimersi il Comitato dei garanti. Il lavoro degli ispettori è stato guidato dal medico Maria Grazia Laganà. Secondo quanto riferito dai colleghi, all’interno del reparto si verificavano “episodi di mobbing e di ostruzionismo sul lavoro” e il primario si rivolgeva ai colleghi insultandoli davanti ai pazienti ed escludendoli dalle sale operatorie “con un’evidente mortificazione per i professionisti”. Il documento fa riferimento anche agli straordinari richiesti ai sottoposti.

A innescare il tutto la sparizione della ginecologa Sara Pedri, 32 anni: è svanita nel nulla il 4 marzo scorso subito dopo il trasferimento dall’ospedale di Trento a quello di Cles. “Mi hanno chiesto di rimanere in reparto dopo un turno infinito. Pensavo ci fossero emergenze. Invece niente. Sono stata lasciata ore da sola in uno stanzino a non fare nulla” aveva scritto Sara Pedri a un amico dell’università della Calabria, lo stesso ateneo dove si era specializzata a pieni voti prima di vincere il concorso per il Trentino. Circostanze confermate anche da altre colleghe della dottoressa scomparsa che avrebbero subito pari trattamenti e finite nella relazione degli ispettori ministeriali e in quella dei carabinieri del Nas, quest’ultima già al vaglio della procura. “Prima di arrivare a qualsiasi conclusione dobbiamo leggere la relazione in tutti i suoi risvolti – precisa il professor Vincenzo Ferrante, difensore del dottor Tateo ora in servizio nel presidio di cure palliative -. Vedremo il giudizio pendente di fronte al Comitato dei garanti. Certo è che in caso di licenziamento ci sarà una impugnativa con ricorso al giudice del lavoro”.

L'articolo Sara Pedri, gli ispettori inviati dal ministero della Salute: “Gestione dei turni senza logica, richieste di disponibilità inutili” proviene da Il Fatto Quotidiano.

Kategorije: Italija

Mahmood: “Dopo Sanremo mia madre si è spaventata, non ero più io. Allo specchio mi vedevo una figura oscura con la coda da scorpione”

Il Fatto Quotidiano - 1 ura 13 min ago

“Dopo la vittoria di Sanremo mia madre si è spaventata, mi vedeva diverso, capiva che non mi riconoscevo. Io rispecchiandomi vedevo una figura oscura con la coda da scorpione, non mi trovavo”. Mahmood si racconta a cuore aperto e rivela come il trionfo a Sanremo 2019 abbia avuto per lui conseguenze difficili. Se da una parte, infatti, ha svoltato la sua carriera artistica conferendogli un successo che continua tutt’ora, dall’altra non è stato facile per lui gestire tutta quella popolarità arrivata quasi da un giorno all’altro. Al suo fianco, per fortuna, c’era la madre, che gli è sempre stata accanto: “Quando mi sono ritrovato, si è tranquillizzata lei. Ma appena arriva qualcuno di giovane che ha successo, lei si preoccupa. Ad esempio i Måneskin. Vincono Sanremo, e mia madre si agita: ‘Quelli sono piccoli, ora come fanno?’“, ha confidato il cantante.

Anche perché per lui il successo è arrivato quasi inaspettato dopo una lunga gavetta, tanti no, tante porte chiuse. E non solo: Mahmood ha spiegato anche di esser stato vittima di bullismo da piccolo: “Dai sette ai quindici anni sono stato cicciotto. Cicciotto e con gli occhiali da vista, mi mancavano tre gradi. Un giorno si presenta il bullo che mi butta la cartella dalla finestra. Il bullo della scuola aveva la pelle più scura della mia. Scuola di Rozzano, con giapponesi, rumeni, egiziani, africani. Il problema non erano le razze”.

E ancora, Mahmood si sbottona e svela aneddoti privati, come il fatto che con i primi soldi guadagnati le ha regalato un profumo che desiderava da tanto: “Principalmente però mi piace farla viaggiare. Fino a 57 anni lei non aveva visto niente, tranne Orosei e Rozzano. Cinque anni fa l’ho portata a Londra, ci siamo fatti i selfie davanti a Buckingham Palace. Abbiamo selfie di noi davanti ai monumenti di tante città del mondo. Mesi fa le ho detto: ‘Domani ti porto al Lago di Como’”. Del padre, invece, ne parla in “Soldi”, la canzone che lo portò a trionfare al Festival: “Mio padre si è sposato quattro volte. Ha avuto altri figli. Non so se gli manco. Forse è in Egitto, o forse a Milano. Non ci sentiamo da qualche mese. Per quello che l’ho vissuto mi ritrovo in alcuni atteggiamenti: l’essere burlone, il voler far ridere gli altri”.

L'articolo Mahmood: “Dopo Sanremo mia madre si è spaventata, non ero più io. Allo specchio mi vedevo una figura oscura con la coda da scorpione” proviene da Il Fatto Quotidiano.

Kategorije: Italija

Io dico sì al super green pass perché induce le persone a vaccinarsi

Il Fatto Quotidiano - 1 ura 15 min ago

di Leonardo Corbo

Il super green pass, com’è noto, è agli onori delle cronache e sotto i riflettori del dibattito politico. Se dovessimo scattare una fotografia dell’Italia, in ordine a questo tema, potremmo vederla con queste sfumature. Da una parte abbiamo la società green pass (la stragrande maggioranza), poi ci sono i no green pass, e infine i no vax che si dividono in coloro che sono convintamente contro il vaccino e coloro che sono dubbiosi, timorati e via discorrendo.

Tra i contrari, o gli scettici, o semplicemente coloro che rilevano perplessità riguardo all’utilizzo del green pass o del super green pass, annoveriamo persone degne di stima come Alessandro Barbero, Massimo Cacciari e Marco Travaglio. Quindi la narrazione secondo cui di questo tema non si può parlare è una balla sesquipedale. Anzi, se ne parla fin troppo.

Sicuramente saremo i primi in Europa a introdurre il super green pass e siamo d’accordo nel tacciarlo – anche – come forzatura. Tuttavia, ciò che mi chiedo e domando agli scettici e dubbiosi: che problema pone il green pass? Vi obbliga a invadere la Polonia, a sentire Povia, e a leggere Il Foglio? C’è una pandemia in corso. L’anno scorso abbiamo avuto il lockdown. Non avevamo né mascherine, né ventilatori polmonari. Tantissime sere passati davanti alla televisione ad ascoltare notizie strazianti sul numero di contagiati e di morti. E mica si sollevavano dubbi sul vaccino, anzi si sperava – con ragione – che nel 2021 ci sarebbe stato. Ancora: se non sono bastati 18 mesi di pandemia e un default economico spaventoso, cosa occorre per persuadere a vaccinarsi?

La situazione è nota, non da oggi ma da marzo 2020. Si conoscono le conseguenze di chi si infetta ed è vaccinato e i rischi (molto più gravi) di chi si infetta e non è vaccinato. In questo quadro abbiamo una parte di no vax, che sono ortodossi, che non si convinceranno mai. Poiché non sanno minimamente di cosa parlano, minacciano Matteo Bassetti perché è favorevole al vaccino (indice della loro sublime cultura) e non di rado sono fascisti che manifestano per le libertà individuali (e qui siamo alla storia. Siamo davvero oltre ogni possibile, fervida, immaginazione).

L’altra parte è formata dai dubbiosi, gli scettici. Eppure il tema è stato sviscerato tantissime volte. Il dottor Galli, Crisanti, l’Ema, l’Aifa ci hanno detto mille e una volta che il vaccino è sicuro. Il totale di vaccinati in Italia è oltre i 40 milioni. I dubbiosi e gli scettici cosa stanno ancora aspettando per vaccinarsi? L’allargamento dell’utilizzo del green pass, dunque, è stato realizzato per indurre a vaccinarsi, quindi a proteggersi contro questo maledetto virus nella stragrande maggioranza dei casi.

Non vi piace? Allora ogni due giorni fatevi un tampone. A vostre spese naturalmente, perché regalarvi pure il tampone dopo che mettete la vostra individualità davanti alla collettività mi pare una richiesta eccessiva, sgradevole ed estremamente egoistica. Senza frignare come se fosse l’apocalisse, ciascuno si assuma le responsabilità delle proprie azioni.

Il blog Sostenitore ospita i post scritti dai lettori che hanno deciso di contribuire alla crescita de ilfattoquotidiano.it, sottoscrivendo l’offerta Sostenitore e diventando così parte attiva della nostra community. Tra i post inviati, Peter Gomez e la redazione selezioneranno e pubblicheranno quelli più interessanti. Questo blog nasce da un’idea dei lettori, continuate a renderlo il vostro spazio. Diventare Sostenitore significa anche metterci la faccia, la firma o l’impegno: aderisci alle nostre campagne, pensate perché tu abbia un ruolo attivo! Se vuoi partecipare, al prezzo di “un cappuccino alla settimana” potrai anche seguire in diretta streaming la riunione di redazione del giovedì – mandandoci in tempo reale suggerimenti, notizie e idee – e accedere al Forum riservato dove discutere e interagire con la redazione. Scopri tutti i vantaggi!

L'articolo Io dico sì al super green pass perché induce le persone a vaccinarsi proviene da Il Fatto Quotidiano.

Kategorije: Italija

Nubifragio a Malpensa: automobilisti intrappolati, salvati dai vigili del fuoco con i gommoni

Corriere.it - 1 ura 16 min ago

 automobilisti intrappolati, salvati dai vigili del fuoco con i gommoni

Vigili del fuoco al lavoro con gommoni da Rafting

Kategorije: Italija

Reddito di cittadinanza, in agosto 3 milioni di beneficiari e importo medio 546 euro: 446 per i single, 675 per le famiglie di sei persone

Il Fatto Quotidiano - 1 ura 17 min ago

In agosto sono stati oltre 1,2 milioni i nuclei percettori di reddito di cittadinanza e 135mila quelli che hanno preso la pensione di cittadinanza, per un totale di oltre 3 milioni di persone coinvolte. L’importo medio è stabile a 546 euro. Ad altre 574mila famiglie è stata pagata almeno una mensilità del reddito di emergenza nel 2021, delle tre previste, con un importo medio mensile di 545 euro e un numero di persone coinvolte di oltre 1,3 milioni. Sono i dati dell’ultimo Osservatorio dell’Inps che mostra anche come nei primi otto mesi del 2021 si sia stato un boom per le revoche del rdc, che hanno riguardato quasi 83mila nuclei contro i meno di 26mila dell’intero 2020. Il boom è legato almeno in parte ai controlli sul possesso di autoveicoli derivanti dalla convenzione attivata da Inps con Aci. Nessun componente del nucleo deve infatti essere intestatario di auto immatricolate nei sei mesi antecedenti la richiesta o con cilindrata superiore a 1.600 cc, né di motoveicoli di cilindrata superiore a 250 cc immatricolati la prima volta nei due anni antecedenti. Aumento contenuto invece per le decadenze, oltre 230milaa fronte delle quasi 260mila dell’anno precedente.

Su 1.359,481 famiglie beneficiarie del reddito o della pensione di cittadinanza 604.381 sono composte da una sola persona. I single che ricevono il sussidio sono quindi il 44,46% del totale. I nuclei con minori sono quasi 443mila, con un numero di persone coinvolte di oltre 1,64 milioni, contro le 916.724 le famiglie beneficiarie senza minori. I nuclei percettori nei quali ci sono disabili sono quasi 231mila, con oltre 536mila persone coinvolte. L’importo medio per le famiglie con una sola persona ad agosto era di 446 euro mentre le famiglie con almeno sei componenti che percepiscono il reddito sono appena 32.350 con un sussidio medio di 675 euro. Cosa che riporta in luce la necessità di rivedere – nell’ambito della futura revisione di requisiti e regole per l’attribuzione del reddito – le scale di equivalenza che parametrano il sussidio al numero di persone in famiglia.

La distribuzione per aree geografiche vede 301.000 famiglie beneficiarie al Nord per 592mila persone coinvolte. Al Centro le famiglie che hanno il sussidio sono 213.393 per 427mila persone coinvolte mentre al Sud le famiglie con il Reddito o la pensione di cittadinanza sono 844.938 per oltre 2 milioni di persone coinvolte. Nella sola provincia di Napoli, come già emerso dalle precedenti rilevazioni, le famiglie che percepiscono il sussidio sono 179.924, praticamente pari all’intera Lombardia e Piemonte (180mila).

Per quanto riguarda il reddito di emergenza Inps ricorda come il decreto-legge 41/2021 abbia previsto il riconoscimento, a domanda, di ulteriori tre mensilità per i mesi di marzo, aprile e maggio 2021. Oltre 803mila beneficiari sono cittadini italiani (315mila nuclei con un importo medio mensile di 582 euro), 426mila cittadini extracomunitari (quasi 225mila nuclei con un importo medio mensile di 495 euro) e circa 78mila cittadini comunitari (per quasi 35mila nuclei e importo medio mensile di 538 euro).

L'articolo Reddito di cittadinanza, in agosto 3 milioni di beneficiari e importo medio 546 euro: 446 per i single, 675 per le famiglie di sei persone proviene da Il Fatto Quotidiano.

Kategorije: Italija

X Factor, Erio conquista tutti con la sua cover di Elvis Presley

Corriere.it - 1 ura 19 min ago

X Factor, Erio conquista tutti con la sua cover di Elvis Presley

Il 35enne livornese ha cantato «Can’t help falling in Love»

Kategorije: Italija

Covid, Fauci elogia l’Italia: “Lavoro straordinario e all’avanguardia, esempio anche nelle vaccinazioni. Siete più avanti degli Usa”

Il Fatto Quotidiano - 1 ura 19 min ago

Il dottor Anthony Fauci è stato insignito del premio “Internal Medicine Research Award 2021” della Fadoi, la Società scientifica dei medici internisti. Un riconoscimento che ha ritirato a Villa Firenze, residenza dell’ambasciatrice italiana a Washington, Mariangela Zappia. Fauci nel suo discorso ha elogiato l’Italia: “È stata uno dei Paesi colpiti più severamente dal Covid-19 e dal vostro Paese abbiamo imparato molto“, ha detto il consigliere medico della Casa Bianca, che ha elogiato il nostro Paese per la gestione della pandemia. Quindi ha continuato: “Gli italiani hanno fatto uno straordinario lavoro non solo nel dare cure all’avanguardia ai pazienti con covid, ma anche nel dare l’esempio al resto del mondo anche nelle vaccinazioni” dove la campagna sta andando “anche meglio che negli Usa”.

L'articolo Covid, Fauci elogia l’Italia: “Lavoro straordinario e all’avanguardia, esempio anche nelle vaccinazioni. Siete più avanti degli Usa” proviene da Il Fatto Quotidiano.

Kategorije: Italija

Achille Lauro al TDD: così la moda incarna un nuovo genere di virilità

Corriere.it - 1 ura 22 min ago

 così la moda incarna un nuovo genere di virilità

Il cantante ha scaldato la platea quando ha detto: «Questo è u n mondo di uomini portato avanti dalle donne»

Kategorije: Italija

Evergrande default, perché il gruppo cinese più indebitato al mondo spaventa i mercati

Corriere.it - 1 ura 23 min ago

Evergrande default, perché il gruppo cinese più indebitato al mondo spaventa i mercati

Il crollo in Borsa a Hong Kong (-13%) e il rischio di fallimento, con un effetto domino in Cina dove il gruppo, che ha 300 miliardi di debiti, impiega 200 mila persone e dà lavoro indirettamente a 3,8 milioni di persone

Kategorije: Italija

Zona gialla, Calabria verso cambio colore: 4 regioni a rischio moderato. Indice Rt scende a 0,85

Ilmessaggero.it - 1 ura 27 min ago
Quello di oggi è il monitoraggio sull'andamento epidemiologico del Covid-19 in Italia svolto poco prima la riapertura delle scuole nella maggior parte delle regioni italiane. La...
Kategorije: Italija

Al Salone di Genova la nautica fa boom. E il ministro promette: «Col Pnrr più porti e turismo nautico»

Ilmessaggero.it - 1 ura 27 min ago
GENOVA - Dobbiamo sviluppare di più la nostra portualità e la nautica da diporto. Il Pnrr investe come non mai proprio sullo sviluppo della portualità. Lavoreremo insieme...
Kategorije: Italija

Segre al Mix festival: “Nei lager eravamo insieme ebrei, zingari, omosessuali. Tutti con la stessa colpa, quella di essere nati”

La Stampa - 1 ura 27 min ago

«Ci sono destini che la storia ha unito. Nei lager eravamo insieme, noi cosiddetti diversi, ebrei, zingari, omosessuali. Tutti con la stessa colpa, quella di essere nati; la colpa di esistere ... [Continua a leggere sul sito.]

Kategorije: Italija

Scherma, Stefano Cerioni si riprende il fioretto: il c.t. delle polemiche voluto da Di Francisca

Corriere.it - 1 ura 27 min ago

 il c.t. delle polemiche voluto da Di Francisca

C’è la svolta chiesta dal presidente del Coni Malagò. Cambiano tutti i commissari tecnici. Oltre Cerioni (fioretto) ecco Dario Chiadò nella spada e Gigi Tarantino nella sciabola

Kategorije: Italija

Usa, teli ignifughi per proteggere dal fuoco gli alberi al Sequoia National Park

Corriere.it - 1 ura 27 min ago

Usa, teli ignifughi per proteggere dal fuoco gli alberi al Sequoia National Park

Ricoperto anche lo storico cartello d'ingresso in legno del parco, risalente al 1935

Kategorije: Italija

Vestirsi di bianco in inverno: i look di tendenza per lei proposti sulle passerelle

Corriere.it - 1 ura 30 min ago

 i look di tendenza per lei proposti sulle passerelle

Reduce dai successi dell’estate il colore non colore torna di nuovo protagonista nelle collezioni per l’inverno. Dai cappotti ai completi, dagli abiti in maglia ai pull ecco i capi chiave

Kategorije: Italija

Massimo Moratti «regala»  il compenso da 1,5 milioni  agli operai Saras in Cig

Corriere.it - 1 ura 30 min ago

Massimo Moratti «regala»  il compenso da 1,5 milioni  agli operai Saras in Cig

L’ex presidente dell’Inter ha deciso di devolvere il suo compenso come presidente di Saras agli operai della raffineria di Sarroch (Cagliari). L’aiuto per la cassa integrazione

Kategorije: Italija
Syndicate content