Italija

Renzi: «Stanno mandando l’Italia a sbattere contro  un muro. Foa? Un bugiardo»

Corriere.it - 2 uri 20 min ago

 «Stanno mandando l’Italia a sbattere contro  un muro. Foa? Un bugiardo»

«Il presidente della Rai sarà denunciato per calunnia e diffamazione». «Il guru di Di Maio si chiama Vincenzo Scotti, ha fatto il ministro, il vero punto di riferimento del tentativo di pezzi di classe dirigente»

Kategorije: Italija

Elisabetta Gregoraci a Domenica In: “Forse Flavio Briatore si è reso conto di quello che ha perso. Io gli ho voluto davvero bene”

Il Fatto Quotidiano - 2 uri 21 min ago

Ospite di Domenica In, Elisabetta Gregoraci si racconta a Mara Venier e parla della fine della sua storia d’amore con Flavio Briatore, l’uomo a cui è stata legata per 12 anni e dal quale ha avuto un figlio, Nathan Falco. “Forse sono stata più vicina io a lui nei momenti difficili che lui a me. La cosa lo ha sorpreso. Per me è sembrato molto naturale sostenere il mio uomo. Così dovrebbe essere”, ha detto la Gregoraci. “È un peccato che sia finita se è finita”, sottolinea Mara Venier. “C’è grandissimo rispetto, noi ci vogliamo bene. Sono stati 12 anni molto importanti – risponde la showgirl calabrese-. Forse si è reso conto di quello che ha perso, in giro c’è un po’ di tutto, un po’ di circo. Ora per noi il centro di tutto è il nostro bambino. Lo amiamo entrambi ed è sereno e felice perché non ha mai visto i genitori litigare. Forse sono stata una delle poche donne che gli hanno davvero voluto bene. Avendo un bambino, lui ci sarà sempre per me e io per lui. In questo momento piano piano mi sto riprendendo e spero di trovare quello che merito”.

Ma nel corso dell’intervista, Elisabetta Gregoraci ha parlato anche della sua famiglia e delle sue origini calabresi, rivelando di aver fatto fatica a separarsi dalla sua famiglia per inseguire i suoi sogni e che ha sofferto molto per la scomparsa della madre: “Sono una ragazza che è nata al Sud e sono felice di aver imparato le cose vere della vita. Sono partita da Soverato con la classica valigia”. “Sin da quando ero bambina volevo fare la presentatrice televisiva – racconta -, prendevo una spazzola e facevo finta che fosse un microfono per condurre il mio programma. Questo mi ha dato la forza di andare fuori perché è stato molto difficile distaccarmi. Mia madre già in quel periodo non stava bene e scelsi Roma per starle più vicina”.

Poi il dolore per la morte della madre: “Quando si è ammalata la prima volta aveva 37 anni. Lei sapeva tutto dall’inizio, ma dava la forza a tutti noi. Mio padre era un uomo distrutto, ora ha una compagna ed è giusto che sia così. È stato difficile per lui perché 36 anni di amore sono tanti”. Poi, la showgirl parla anche della ritrovata unione con la sorella: “Ha fatto degli errori, la vita ti allontana, ma siamo sorelle e ci siamo ritrovate”.

L'articolo Elisabetta Gregoraci a Domenica In: “Forse Flavio Briatore si è reso conto di quello che ha perso. Io gli ho voluto davvero bene” proviene da Il Fatto Quotidiano.

Kategorije: Italija

«Cacciata da undici scuoleTagliai il vestito a Monica Vitti Ma Altman mi baciò i piedi»

Corriere.it - 2 uri 22 min ago

«Cacciata da undici scuoleTagliai il vestito a Monica Vitti Ma Altman mi baciò i piedi»

La regista di «Mimì metallurgico»: a 90 anni lavoro ancora

Kategorije: Italija

Migranti picchiati con bastoni, «giustizieri fai da te» a Brindisi

Corriere.it - 2 uri 24 min ago

Migranti picchiati con bastoni, «giustizieri fai da te» a Brindisi

Uno dei due migranti, Elija, è segretario della comunità del Ghana: «”Hei, fermo:  ti dobbiamo ammazzare”, mi hanno urlato». L’episodio dopo una presunta aggressione a una ragazza da parte di stranieri. Il sindaco Rossi: «Grave, ma Brindisi non è razzista»

Kategorije: Italija

Ragazzo ucciso durante una battuta di caccia al cinghiale

Corriere.it - 2 uri 25 min ago

Ragazzo ucciso durante una battuta di caccia al cinghiale

L’incidente è avvenuto nel Reatino. Colpo esploso da un compagno

Kategorije: Italija

«Nel meleto 32 trattamenti all'anno, l'aria qua è irrespirabile»

Il Gazzettino.it - 2 uri 28 min ago
CASTELFRANCO - «Abbiamo sempre portato pazienza, adesso siamo stanchi. Ora inizia la battaglia». Gabriele Moino abita a quattro metri dai tre campi di meleto di proprietà...
Kategorije: Italija

Padova Tre, seconda inchiesta: due indagati per bancarotta fraudolenta

Il Gazzettino.it - 2 uri 28 min ago
PADOVA - Bancarotta fraudolenta per distrazione. È l?ipotesi accusatoria alla base del secondo filone d?inchiesta sul Padova Tre, scaturito dalla sentenza di fallimento della...
Kategorije: Italija

CULTURA - IL MOVIMENTO ARTISTICO - CULTURALE VERTICALISMO (LA VIA DEL POSSIBILE) DAL 14 GENNAIO A LONDRA E BERLINO, CON DUE WORKSHOP PARALLELI

CRONACAOGGI - 2 uri 28 min ago
CATANIA - Come da programma continuano gli incontri internazionali “Arte a colloquio con il pubblico” del movimento artistico-culturale Verticalismo (la Via del Possibile). Le “vetrine” sono Londra e Berlino, il prossimo 14 gennaio, con due workshop paralleli (all’aperto), a “Trafalgar Square” (a cu.....
Kategorije: Italija

PRIMA PAGINA - ADDIO A DAVID BOWIE, SCOMPARE UNA LEGGENDA DELLA MUSICA BRITANNICA E MONDIALE

CRONACAOGGI - 2 uri 28 min ago
Altro grande della musica mondiale che va via. Sembrava una delle tante bufale che si leggono sui "social" ed invece con un post datato 10 gennaio, ma pubblicato stamattina verso le 7.30 (ora italiana) sulle pagine Facebook e Twitter ufficiali di David Bowie e non ancora rimosso, si annunciava la mo.....
Kategorije: Italija

L'INTERVISTA - A SANT'AGATA LI BATTIATI NUOVA TAPPA PER LA MOSTRA “FOTO & GRAFIA” DELLA FOTOGRAFA CATANESE ESTER PRIVITERA

CRONACAOGGI - 2 uri 28 min ago
SANT’AGATA LI BATTIATI, Catania - Una mostra che va “oltre” e diventa fusione di più forme d'espressione per farne pura arte. Questa è “Foto & Grafia”, simbiosi delle foto della giovane e talentuosa fotografa etnea Ester Simona Privitera e delle poesie, scritte per l'occasione, da alcuni dei miglior.....
Kategorije: Italija

APPUNTAMENTI - EPIFANIA NEL SEGNO DELLA SOLIDARIETA’ CON L’EVENTO “NOI CI SIAMO”

CRONACAOGGI - 2 uri 28 min ago
CATANIA - Cuccioli, divertimento, solidarietà e sorrisi. Mercoledì 6 gennaio in occasione dell’Epifania, a partire dalle ore 10 fino alle 13, in Via Magna Grecia zona Tivoli a Canalicchio, Christian Di Mauro, il il team manager Max Vinti e l'Amatori Catania sono pronti per l'ennesima edizione di "No.....
Kategorije: Italija

CATANIA NEWS - VOLONTARIATO A CATANIA, IERI IL SINDACO BIANCO E MONS. GRISTINA ALLA GIORNATA DONAZIONE SANGUE

CRONACAOGGI - 2 uri 28 min ago
CATANIA - Il sindaco di Catania Enzo Bianco e l'arcivescovo di Catania, mons. Salvatore Gristina sono intervenuti ieri in piazza Duomo alla ventesima giornata cittadina della donazione di sangue e del volontariato organizzata dall'Arcidiocesi Catania in occasione delle feste agatine. Alla manifestaz.....
Kategorije: Italija

APPUNTAMENTI - AL REATRO DON BOSCO DI CATANIA IL 17 E 17 GENNAIO IN SCENA "MEGGHIU SULI" DI MARCO VINICIO MASTROCOLA CON L'ASSOCIAZIONE ALCHIMIA DELL'ARTE

CRONACAOGGI - 2 uri 28 min ago
CATANIA- Prosegue con "Megghiu Suli" di Marco Vinicio Mastrocola la stagione teatrale 2015/2016 dell’associazione culturale “Alchimia dell’Arte”. Al teatro Don Bosco, viale Mario Rapisardi 54, a Catania, sabato 16 Gennaio alle 20.30 (primo spettacolo) e domenica 17 alle 18.30 (secondo spettacolo) .....
Kategorije: Italija

L'INTERVISTA - IN FERMENTO L'ATTIVITA' DELL'ASSOCIAZIONE ANTIRACKET UGO ALFINO, PRESIDENTE SQUILLACI: "CERCHIAMO DI DIFFONDERE E INCULCARE NEI GIOVANI LA CULTURA DELLA LEGALITÀ"

CRONACAOGGI - 2 uri 28 min ago
CATANIA – E’ in continuo fermento l’attività, a Catania, dell'Associazione antiracket Ugo Alfino facente parte del sistema Confcommercio e presieduta da Maurizio Squillaci. L’associazione, ieri sera impegnata nell’aula adunanze del Palazzo di Giustizia di Catania, in collaborazione con l’associazion.....
Kategorije: Italija

Bimbo di 5 anni muore travolto da un armadio: era a casa del nonno

Ilmessaggero.it - 2 uri 28 min ago
Era a casa del nonno, quanto è stato schiacciato da un armadio. Tragedia nel pomeriggio a Campoverde, vicino Latina. Un bimbo di 5 anni è morto dopo essere rimasto schiacciato da un...
Kategorije: Italija

«Ulisse», ultima puntata per Alberto Angela: il pubblico si lamenta

Corriere.it - 2 uri 34 min ago

 il pubblico si lamenta

Sabato si è chiusa, con il 22,5% di share, la trasmissione di Rai1, con ottimi ascolti. Sui social è scattata la richiesta di continuare con altri appuntamenti

Kategorije: Italija

Usa, Trump annuncia il ritiro dal trattato nucleare con la Russia sui missili a medio raggio. Cremlino: “Decisione pericolosa”

Il Fatto Quotidiano - 2 uri 37 min ago

La tensione tra Usa e Russia, a due decenni dalla fine della Guerra fredda, torna a riguardare le armi nucleari. Il presidente statunitense Donald Trump ha annunciato di voler ritirare il proprio Paese dall’accordo Inf (Intermediate-Range Nuclear Forces), il trattato firmato nel 1987 da Ronald Reagan e Michail Gorbacev che imponeva a entrambi gli Stati la distruzione dei missili balistici a medio raggio. “Sono anni che la Russia viola l’accordo”, ha detto Trump ai giornalisti a margine di un comizio ad Eiko, in Nevada, “non permetteremo più che fabbrichino armi nucleari mentre a noi non è permesso. Noi abbiamo onorato l’impegno, ma loro sfortunatamente no. Non so perché il presidente Obama non si sia già ritirato”.

Non solo: gli Stati Uniti sono pronti a intercettare e distruggere i missili russi dispiegati in violazione del trattato. “Abbiamo le prove che la Russia sta costruendo un missile a medio raggio vietato, che potrebbe colpire l’Alaska o l’Europa“, ha dichiarato l’ambasciatrice Usa alla NatoKay Bailey Hutchison. Le reazioni alla mossa Usa da parte dei paesi dell’alleanza atlantica sono contrastanti: mentre il segretario alla Difesa britannico, Gavin Williamson, afferma che il Paese è “pienamente al fianco degli Usa”, il sottosegretario tedesco agli Esteri Niels Annen ha parlato di “decisione disastrosa“. “L’Europa ora deve evitare una nuova corsa ai missili“, ha avvertito.

Dal Cremlino, invece, invitano Trump a considerare attentamente la propria scelta. “Sarebbe un passo molto pericoloso che, sono sicuro, non sarà capito dalla comunità internazionale e si attirerà anche delle condanne gravi”, ha detto il viceministro degli Esteri russo, Sergej Riabkov, all’agenzia di stampa russa Tass. Questo trattato è “significativo per la stabilità internazionale e la sicurezza nucleare“, ha aggiunto. Per concludere: “Se gli Stati Uniti continuano ad agire in modo maldestro e a ritirarsi unilateralmente dai trattati internazionali, allora non avremo altra scelta se non quella di adottare misure di ritorsione, anche sulla tecnologia militare”.

L'articolo Usa, Trump annuncia il ritiro dal trattato nucleare con la Russia sui missili a medio raggio. Cremlino: “Decisione pericolosa” proviene da Il Fatto Quotidiano.

Kategorije: Italija

Uliveto, il caso delle atlete nere del volley «nascoste»:   ecco cosa è successo davvero

Corriere.it - 2 uri 43 min ago

   ecco cosa è successo davvero

Il marchio del gruppo Cogedi bersagliato per una foto pubblicata sui quotidiani

Kategorije: Italija

Leopolda, Renzi: “Colpa del mio carattere? Quando erano ministri andava bene. M5s e Lega? Finiranno sul patibolo”

Il Fatto Quotidiano - 2 uri 45 min ago

Esordisce ammonendo il suo pubblico a non cedere all’odio, ma poi si toglie tutti i sassolini dalle scarpe: nel suo discorso di chiusura, alla nona edizione della Leopolda, Matteo Renzi non risparmia nessuno. Le prime battute sono sulla mancata laurea di Salvini e di Di Maio, poi si sfoga sul “manganello web” del M5s e della Lega: “L’odio fa tanto male. Ci hanno buttato addosso quintali di fango non ci hanno sporcato l’anima, ma ci hanno fatto male. Non si risponde all’odio con l’odio, perché l’odio è un boomerang clamoroso che tornerà in faccia a costoro, porterà i giacobini sul patibolo, come è sempre stato nella storia negli ultimi 10 secoli. E noi, dopo la sconfitta del 4 marzo, abbiamo continuato a fare politica, non abbiamo ceduto al rancore, all’ideologia, alla rabbia. Siamo nei tempi in cui si definisce élite anche uno che per sbaglio ha letto un libro, perché bisogna investire nell’ignoranza anziché sulla conoscenza”.
E difende la sua linea: “Noi abbiamo detto di no al governo Pd-M5s non per i popcorn, ma pensiamo che politica sia passione, idealità, valori e non poltrone. C’era un disegno culturale di quelli che ci invitavano a romanizzare i barbari e a civilizzare i grillini: trasformarci in piccoli alleati saggi del M5s e pensare che l’ala più razionale della destra dovesse fare altrettanto con Salvini, per arrivare a un bipolarismo populista. E quel disegno era sostenuto da personalità di indubbio rilievo politico, economico, culturale”.

Poi spiega, citando anche il referendum del 4 dicembre 2016: “E guardate che quell’accordo tra Pd e M5s sarebbe stato molto vantaggioso per le poltrone. Ma dobbiamo avere la forza e il coraggio di dire che la politica non si riduce a uno scambio di nomine. Fin dagli inizi del mio governo pezzi importanti di establishment hanno sostenuto le opposizioni. Ci sono stati autorevolissimi giuristi che improvvisamente si sono innamorati del Cnel e oggi stanno zitti di fronte agli attacchi ai magistrati, alla delegittimazione dell’opposizione, a un governo che non riesce nemmeno a fare un decreto. A dire di no a quel referendum furono l’Economist, pezzi del sistema economico finanziario, oltre che politico. Quindi, i barbari li hanno già romanizzati da tempo”.

E aggiunge: “Il guru di Luigi Di Maio è Enzo Scotti, un ex ministro democristiano, lo chiamavano Tarzan per la facilità con cui passava da una corrente all’altra della Dc. Ha fondato la Link University, che è stata sostenuta dal governo Berlusconi, è il vero punto di riferimento di pezzi della classe dirigente”.

Renzi rifila una stoccata a chi lo ha tacciato di avere un brutto carattere: “E’ una barzelletta questa storia del mio carattere. Nel 2016 grazie al mio carattere è stata approvata la Brexit nel Regno Unito. Qualche mese dopo, grazie al mio carattere, Trump ha vinto le elezioni negli USA. Successivamente, grazie al mio carattere, i socialisti olandesi sono scesi sotto il 5%. E per colpa del mio carattere i socialisti francesi sono arrivati al 6%, fino all’evidente ruolo del mio carattere nella debacle elettorale dei socialdemocratici in Baviera, dove sono scesi sotto il 10%. Magari fosse il mio carattere il problema. Si risolverebbe rapidamente” – prosegue – “L’ondata populista di destra demagogica non nasce dal carattere di uno di Rignano. Nasce da un fenomeno culturale che va affrontato, altrimenti non vinceremo mai più. Lo capite questo o no, cari amici che criticare il mio carattere? Lo dico con forza perché queste critiche sono venute anche da compagni di strada, che non hanno avuto niente da dire sul mio carattere fintanto che, grazie a quel carattere, stavano a fare i ministri. All’improvviso, quando è finito tutto, si sono accorti che il problema era il mio carattere”

L'articolo Leopolda, Renzi: “Colpa del mio carattere? Quando erano ministri andava bene. M5s e Lega? Finiranno sul patibolo” proviene da Il Fatto Quotidiano.

Kategorije: Italija
Syndicate content